Informativa Referendum 12 giugno 2022

Pubblicato il 27 aprile 2022 • Comune

Nella Gazzetta Ufficiale n.82 del 7 aprile sono stati pubblicati i decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022 con i quali sono stati indetti, per domenica 12 giugno 2022, i cinque referendum popolari abrogativi ex art. 75 della Costituzione, dichiarati ammissibili con sentenze della Corte Costituzionale n. 56, 57, 58, 59 e 60 in data 16 febbraio – 8 marzo 2022, aventi le seguenti denominazioni:

  • Abrogazione del Testo Unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;
  • Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;
  • Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;
  • Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;
  • Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

ELENCO DELLE SEDI ELETTORALI

SEZIONE 1  Via Fiorine 53, ex scuola elementare

SEZIONE 2  Viale Roma 1, scuola elementare

SEZIONE 3  Viale Roma 1, scuola elementare

SEZIONE 4  Viale Roma 1, scuola elementare

SEZIONE 5  Viale Roma 1, scuola elementare

SEZIONE 6  Viale Roma 1, scuola elementare

SEZIONE 7  Viale Roma 1, scuola elementare

SEZIONE 8 Via Fiorine 53, ex scuola elementare

SEZIONE 9  Viale Roma 1, scuola elementare


RESIDENTI ALL’ESTERO OPTANTI PER IL VOTO IN ITALIA

Gli elettori italiani residenti all’estero votano per corrispondenza.

E’ fatto salvo il diritto di optare per il voto in Italia: l’opzione deve pervenire all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore entro il 17 aprile 2022.


ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO

Gli elettori e i loro familiari conviventi che si trovano temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio e cure mediche per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, possono esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella Circoscrizione estero. La domanda, accompagnata da copia di un documento d'identità, deve essere inviata al Comune di iscrizione nelle liste elettorali entro l'11 maggio 2022.

Clicca qui per scaricare il modello


VOTO ASSISTITO

Gli elettori con grave infermità possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale da un altro elettore per poter eseguire la votazione.

È possibile inoltre richiedere al Comune di apporre un timbro sulla tessera elettorale che attesti il diritto permanente di poter usufruire del voto assistito.
La richiesta d’apposizione del timbro "AVD" deve essere presentata all’Ufficio Elettorale con la documentazione sanitaria rilasciata dalla ASL competente che certifica l’impossibilità di esercitare autonomamente il diritto di voto, unitamente alla tessera elettorale in originale e a un valido documento d' identità.

Per gli elettori non vedenti è sufficiente esibire, oltre alla tessera elettorale in originale e a un valido documento d’identità', il libretto nominativo di pensione, rilasciato dall’INPS oppure il verbale della Commissione Sanitaria Unica per l'accertamento delle condizioni visive (artt. 2 e 3 Legge 138/2001).

La domanda per ottenere il timbro sulla tessera elettorale può essere presentata anche da persona diversa dall’elettore interessato, purché in possesso di:

- delega (su carta semplice)
- copia di un valido documento d’identità dell’interessato
- tessera elettorale in originale dell’interessato
- documentazione sanitaria rilasciata dalla ASL competente.

Link a sportello telematico: Chiedere il voto assistito | Sportello Telematico Unificato (clusone.bg.it)


VOTARE AL PROPRIO DOMICILIO

Gli elettori che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, o affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, nemmeno usufruendo dei servizi di trasporto pubblico gratuiti organizzati dal Comune per facilitare il raggiungimento dei seggi, possono avvalersi del voto domiciliare.

La domanda può essere presentata a partire dal 3 maggio e entro il 23 maggio 2022, allegando:
- copia della tessera elettorale

- copia del documento d’identità dell’elettore

- certificato medico, rilasciato da ATS in data non anteriore al 45° giorno antecedente la data delle elezioni, che attesti la condizione di infermità (come previsto dal  comma 1 dell'art. 1 della legge n. 46/2009), e l'impossibilità dell'elettore a muoversi anche con l'aiuto dei servizi di trasporto pubblico gratuiti, o che attesti l'esistenza di infermità fisica che comporta la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedire all'elettore di spostarsi dall'abilitazione;

Il certificato deve riportare una prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato medesimo.

Il certificato medico può inoltre attestare la necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto. Tale attestazione non è necessaria se nella tessera elettorale è già inserita l’annotazione permanente del diritto al voto assistito.

Link a sportello telematico: Votare al proprio domicilio | Sportello Telematico Unificato (clusone.bg.it)