Lettera dell'Assessore alle Politiche Sociali
15/05/2020
LETTERA DELL’ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI
                                                                                                A TUTTI I CITTADINI DI CLUSONE
Clusone, 14 maggio 2020


Dallo scoppio della Pandemia il Comune di Clusone ha gestito l’emergenza sia per i propri cittadini che in qualità di ente capofila dell’Ambito 9 Alta Valle Seriana – Valle di Scalve si è convertito in UTES 9 (Unità Territoriale per l’Emergenza Sociale) anche per i cittadini dei 23 comuni afferenti.

Fiera e orgogliosa di essere Assessore alle Politiche Sociali di Clusone e Presidente dell’UTES 9 desidero fare alcuni RINGRAZIAMENTI DOVEROSI:
in primis alla dottoressa BATTAGLIA BARBARA e a tutta la squadra dei SERVIZI SOCIALI per tutto l’impegno, la competenza, la disponibilità e la professionalità che hanno saputo mettere in gioco in questo periodo storico senza precedenti;
al CENTRO OPERATIVO COMUNALE costituito con la Protezione civile città di Clusone, nelle figure del Responsabile operativo Comunale Ing. Torri Roberto e nel Presidente sig. Giudici Paolo: sono riusciti a coordinare e affrontare tutta la logistica dei problemi che via via sono emersi durante tutta l’emergenza gestendo tutti i nostri infaticabili volontari;
a tutti i BAMBINI e le BAMBINE che nel loro essere piccoli hanno sopportato questa emergenza: sono stati impoveriti dell’affetto dei loro nonni, dei loro amici, dei loro giochi, della scuola, degli insegnanti… hanno però imparato a vivere la casa e a riscoprire il piacere di trascorrere tempo in famiglia;
ai RAGAZZI e alle RAGAZZE che, privati della loro libertà e del loro senso di spensieratezza, sono riusciti ad riprogettarsi nelle amicizie, nello studio e nel tempo libero;
alle FAMIGLIE, che pur vivendo nella piena incertezza, nel dolore e nella sofferenza, si sono riorganizzate in attività domestiche che probabilmente, senza questo tempo, non avrebbero svolto;
al SERVIZIO MINORI E FAMIGLIA che hanno subito pensato ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie inventandosi, con il supporto della Biblioteca di Clusone, giochi e attività a loro dedicati: BRAVISSIMI questa attenzione vi rende merito, considerato che i bambini e i ragazzi in questo periodo sono stati dimenticati dalle Istituzioni;
allo SPORTELLO PSICOLOGICO che è stato attivato al fine di stare vicino a chi è stato costretto a restare in isolamento;
allo SPORTELLO LEGALE che non ha mai interrotto l’attività di consulenza;
ai SERVIZI PER LA DISABILITA’ (CDD CSE STA SFA CDI) che hanno cercato di essere vicini alle famiglie valorizzando le potenzialità dei social;
al SEGRETARIATO SOCIALE che non ha mai fatto mancare la sua competenza;
ai DIPENDENTI e ai VOLONTARI che hanno tenuto aggiornato il sito del Comune e preparato le informative a tutte le ore del giorno e della notte;
ai VOLONTARI DEL TRASPORTO AMICO che instancabilmente hanno continuato a fare il servizio pasti;
al NOSTRO ragazzo del SERVIZIO CIVILE, che con la sua gentilezza, calma e pazienza è riuscito a non venir meno al suo impegno;
a tutto il CORPO DI POLIZIA LOCALE per aver dimostrato molto senso di responsabilità;
ai dipendenti dell’UFFICIO ANAGRAFE che hanno gestito con immensa umanità tutte le persone che si sono rivolti a loro per il disbrigo delle pratiche burocratiche;
a tutti i DIPENDENTI degli altri uffici del Comune e al SEGRETARIO COMUNALE che hanno supportato, ognuno per le proprie competenze i propri colleghi e gli amministratori;
agli OPERATORI ECOLOGICI che con abnegazione hanno svolto il loro lavoro tenendo il paese sempre in ordine e pulito;
all’OPERATORE DEL CIMITERO che ogni giorno ha lavorato con grande umanità, rendendo meno doloroso questo momento alle famiglie che non hanno potuto accompagnare il proprio caro per l’ultimo saluto;
ai TITOLARI E AI DIPENDENTI delle agenzie di onoranze funebri che hanno svolto il loro lavoro in maniera encomiabile;
ai SACERDOTI e al SACRISTA che hanno accompagnato tutti i defunti e sostenuto le loro famiglie con un affetto speciale e insostituibile;
a tutti I VOLONTARI, GIOVANI E MENO GIOVANI, che ogni giorno hanno collaborato con i servizi sociali nel servizio al centralino, hanno fatto e portato la spesa e i farmaci a chi era nel bisogno, hanno preparato i sacchetti con le mascherine e le hanno consegnate porta a porta, stanno facendo i turni al cimitero e al mercato del lunedì. Sono stati capaci di mettersi a servizio della cittadinanza nel silenzio, nel rispetto dell’altro e con senso del dovere;
alle MAMME E AI PAPA’ “MASCHERINE” che hanno cucito senza tregua mascherine, camici, coprisedili: le loro mani operose hanno dimostrato la capacità di trasformare del semplice tessuto in dispositivi di protezione per tutta la cittadinanza;
agli ALPINI DI CLUSONE che si sono presi cura del cimitero, hanno ringraziato i nostri volontari con il dono della colomba pasquale, hanno contribuito a rendere più accogliente il nostro Centro Diurno Disabili offrendo la pittura per imbiancare le pareti della sala dell’accoglienza e della sala da pranzo e hanno consegnato alla nostra Caritas pacchi alimentari per le famiglie bisognose;
al GRUPPO DI ARTIGIANI IMBIANCHINI che hanno imbiancato gratuitamente parte del CDD con l’aiuto di alcuni alpini;
ai COLLEGHI DI GIUNTA e ai CONSIGLIERI COMUNALI sempre presenti e disponibili che hanno sostenuto e condiviso le scelte molto gravose che in questo periodo sono state intraprese,;
ai tanti SPONSOR che hanno voluto bene a Clusone e ai clusonesi, soprattutto nei primi tempi dove oltre al dolore non si riuscivano a recuperare i dispositivi per i lavoratori e lavoratrici che ogni giorno entravano in casa dei nostri anziani (AQUILONE E S.ANDREA) e dei nostri disabili, per i medici di base, per i pediatri, per le infermiere, per gli operatori ecologici, per gli operatori delle comunità (LA
ME…CA’, C…COME CASA, RSD) e delle case di riposo. Ricordo la telefonata lunedì 02 marzo dell’Amministratore Delegato di una squadra di calcio di serie A che mi comunicava la donazione di 2000 mascherine FFP2, grazie al Presidente di un’ altra squadra di calcio di serie A.

Sono poi stati donati:
• 5 respiratori donati per l’ospedale di Piario, da un’impresa di Bergamo;
• 10.000 copriscarpe, donate dal CSC di Rovetta;
• 2000 copriscarpe, 5000 guanti, 1000 cuffie, 15 confezioni di Amuchina, donati da una Fondazione di Clusone ;
• Un bancale di bottiglie di acqua per i volontari della Protezione Civile donati da una ditta di imbottigliamento locale;
• 20 mascherine FFP2, donate da un verniciatore delle Fiorine;
• 1000 mascherine, donate da un fabbro di Azzano S.Paolo;
• 7000 mascherine chirurgiche, tute e camici donati da un papà e suo figlio imprenditori di Clusone;
• 2000 mascherine chirurgiche, donate da un impresario di Bergamo;
• tutte le tute che avevano a magazzino, donate da 2 fratelli artigiani di Clusone;
• igienizzati e disinfettanti, donati da una mamma imprenditrice di Alzano;
• 2000 mascherine chirurgiche, donate da un mobilificio di Ponte Selva.
Questi dispositivi sono arrivati in quei giorni dove era tutto bloccato e non si vedeva la luce: la rete di amicizie, la stima, e la fiducia nei confronti del Sindaco e di alcuni Amministratori di Clusone ha messo in moto la macchina della generosità che è stata ampiamente ripagata.
Queste donazioni non sono rimaste solo a Clusone, ma sono state distribuite agli operatori dei servizi che in quel momento dovevano essere messi in sicurezza.

Ogni giorno poi la generosità non ha avuto fine: sono continuate le donazioni e tutt’ora continuano: a tutte queste persone generose, va il mio GRAZIE INFINITO!

Infine un GRAZIE al Sindaco Paolo Olini che in questa emergenza ha sempre garantito la sua presenza, la sua disponibilità e il suo senso di responsabilità. Ogni giorno si è preoccupato di coordinare questa emergenza con dedizione e ponendo sempre la centro la sicurezza di tutti noi.
È stato un Sindaco all’altezza della situazione e, lasciatemelo dire, nelle forma più umile possibile.

Grazie a tutti!
Antonella Luzzana
ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI
DEL COMUNE DI CLUSONE
Documenti
  1. Lettera dell'Assessore alle Politiche Sociali